Da quando decorre l’obbligo formativo?

Ai sensi dell’art. 2 del Regolamento per la formazione continua, l’obbligo formativo decorre dal primo gennaio dell’anno solare successivo a quello d’iscrizione all’albo; per il praticante abilitato al patrocinio in possesso del certificato di compiuta pratica, invece, l’obbligo formativo decorre dall’anno solare successivo al rilascio del certificato. [1] Art. 2, comma 1 - Durata e contenuto dell’obbligo “L’obbligo di formazione decorre dal 1° gennaio dell’anno solare successivo...

Leggi tutto

Sono un avvocato iscritto all’albo ma non esercito la professione, sono obbligato ad adempiere all’obbligo di formazione continua?

L’obbligo della formazione continua sussiste per il solo fatto dell’iscrizione all’albo, al di là dell’esercizio oggettivo della professione forense. L’art. 1 del Regolamento individua al primo comma i soggetti destinatari delle disposizioni nell’ avvocato iscritto all’albo e nel praticante con patrocinio. Quanto al primo, l’inciso iscritto all’albo e la mancanza di un richiamo all’esercizio effettivo dell’attività professionale, stanno a significare che l’obbligo di formazione continua sussiste...

Leggi tutto

Sono un praticante avvocato con patrocinio e certificato di compiuta pratica. Sono obbligato ad adempiere all’obbligo di formazione continua?

L’art. 1 del Regolamento per la formazione continua individua al primo comma come soggetti destinatari delle disposizioni del Regolamento sia l’avvocato iscritto all’albo sia il praticante con patrocinio. La relativa abilitazione, negli affari in cui è riconosciuta la competenza, conferisce lo ius postulandi pieno ed effettivo. Ai sensi dell’art. 2 del Regolamento per la formazione continua, per il praticante abilitato al patrocinio, invece, l’obbligo formativo decorre dall’anno solare...

Leggi tutto

Quanti crediti devo maturare nel triennio formativo di riferimento?

Con delibera 25 febbraio 2011 il Consiglio Nazionale Forense ha determinato in 75 (60 + 15 per deontologia, ordinamento e previdenza forense) il numero dei crediti formativi da maturare nel triennio.  Fonte: www.consiglionazionaleforense.it VN:F [1.9.20_1166]please wait...Rating: 0.0/10 (0 votes cast)VN:F [1.9.20_1166]Rating: 0 (from 0 votes)

Leggi tutto

Quale sanzione è prevista in caso di mancato assolvimento dell’obbligo formativo?

Il regolamento per la formazione professionale continua prevede all’art. 6 comma 2 e 3 che il mancato adempimento dell’obbligo formativo e la mancata o infedele certificazione del percorso formativo seguito costituiscono illecito disciplinare. La sanzione è commisurata alla gravità della violazione. Non è, dunque, prevista una sanzione predefinita, in coerenza con l’art. 2 del codice deontologico forense secondo cui “Spetta agli organi disciplinari la potestà di infliggere le sanzioni adeguate e proporzionate...

Leggi tutto

Le iniziative formative promosse sul mercato sono molto care, a quali eventi posso partecipare?

Il Regolamento prevede, nel pieno rispetto della concorrenza cui si ispira la stessa libertà di scelta dell’iscritto nell’organizzazione del proprio percorso formativo, che le iniziative formative possano essere organizzate e promosse da enti, associazioni, istituzioni, organismi pubblici, o privati, anche con finalità di lucro. E’ prevista la possibilità, per chi non voglia o non possa fruire di eventi formativi a pagamento, di adempiere comunque il suo obbligo tramite partecipazione agli eventi formativi organizzati...

Leggi tutto

Quanti crediti formativi vengono attribuiti per la partecipazione ad un’iniziativa formativa della durata di una giornata?

Il criterio di attribuzione previsto dal Regolamento è di 1 credito formativo per ogni ora di effettiva partecipazione. Ogni evento o attività formativa può attribuire crediti formativi nei limiti previsti dagli art. 3, comma 2 , e 4, comma 2 del Regolamento. ______________________________________ [1]Art. 3, comma 2 - Eventi formativi “La partecipazione agli eventi formativi sopra indicati attribuisce n. 1 credito formativo per ogni ora di partecipazione, con il limite massimo di n. 24 crediti per la partecipazione...

Leggi tutto

Sono un professore ordinario, ho diritto all’esonero dall’obbligo formativo?

L’art. 5 comma 1 del Regolamento prevede l’esonero dei docenti universitari di prima e seconda fascia e dei ricercatori universitari con incarico di insegnamento in materie giuridiche dall’assolvimento dell’obbligo formativo. Tuttavia tale dispensa non è totale; l’obbligo formativo infatti residua per l’aggiornamento in materia deontologica, previdenziale e di ordinamento forense. [1] Art. 5, comma 1- Esoneri “Sono esonerati dagli obblighi formativi, relativamente alle materie di insegnamento, ma fermo...

Leggi tutto

Quali sono i casi di esonero dall’obbligo formativo?

Le situazioni soggettive previste nei commi primo e secondo dell’art. 5 costituiscono causa di esonero dall’obbligo formativo. Il comma 1 del Regolamento prevede l’automatico esonero dei docenti universitari di prima e seconda fascia e dei ricercatori universitari con incarico di insegnamento in materie giuridiche dall’assolvimento dell’obbligo formativo. Ai sensi del comma 2 il Consiglio dell’ordine di appartenenza dell’iscritto, su domanda dell’interessato, può esonerare, anche parzialmente determinandone...

Leggi tutto

Quale Consiglio dell’Ordine locale è competente ad accreditare un’iniziativa formativa ai fini e per gli effetti del Regolamento per la Formazione professionale Continua?

Le iniziative formative previste dagli artt. 3 e 4 del Regolamento, ossia gli “eventi formativi” e le “attività formative”, utili ai fini della formazione professionale continua, devono essere oggetto di preventivo accreditamento da parte del Consiglio nazionale forense o del Consiglio dell’ordine locale secondo le rispettive competenze. L’accreditamento è concesso dal Consiglio nazionale forense quando si tratta di eventi seriali, destinati, cioè, ad essere replicati più volte nello stesso modo in più...

Leggi tutto